Maestro di vita = maestro d’arte

Oggi parlo di Antonio D’attellis.
Molti già lo conoscono, per questo non mi soffermerò a dire chi è e cosa fa.
Voglio solo raccontare le mie sensazioni stando li ad ascoltarlo parlare, con una voce bassa ma tanto bassa quanto sicura, Antonio mi parla di pittura, di esperienze passate, di come affrontare la vita e mi fa notare particolari in alcune fotografie che per via della mia superficialità prima non notavo.

leggendo il libro fotografico milk

Nella foto qua sopra pubblico in basso  stavamo vedendo insieme il libro fotografico del M.I.L.K. (http://www.milkphotos.com/winnersgallery1.html) proprio sfogliandolo, Antonio, con i suoi 2 paia di occhiali, mi fa notare delle foto fantastiche che in principio mi erano sfuggite. Mi dice che la bellezza della fotografia si sta perdendo… e che a fare la differenza tra una bella e una brutta foto e cio che trasmette… le sensazioni che riesce a percepire il lettore, quando ce questo si e fatto qualcosa di sensato, non e la quantità di foto o la potenza dell’attrezzatura… serve rappresentare uno stato d’animo questa e fotografia… si alza fa una foto al muro con il suo telefonino e mi dice quarda… cosa vedi? Ed ecco la magia, da un muro incrostato Antonio a fatto uscire fuori una foto fatta con il cellulare che sembrava una spiaggia..fantastico!
Antonio Dntonio D’attellis e l’unica persona dopo mio nonno che mi ha lasciato qualcosa nell’anima a livello artistico e non solo. Non vedo l’ora di tornare a Campobasso per salutarti! a presto

http://www.milkphotos.com/winnersgallery1.html

Share this artwork:

Post a Comment

Your email is never published nor shared.